L'amministrazione comunale e la vicesindaco Emma Donnini premiati dall'Anmil per l'impegno in favore della cultura della sicurezza

Un momento della premiazione

In occasione della Festa della Repubblica l'Anpi di Fucecchio, lo Spi Cgil e il coordinamento Marzo8puntozero hanno promosso un'iniziativa sulla terrazza del Circolo Pacchi per celebrare il 2 giugno all'insegna del riconoscimento del voto alle Donne. Un modo per ricordare una data simbolo della storia italiana e per celebrare le “Partigiane della Democrazia”, quelle donne che per la prima volta nel 1946 si recarono alle urne nel nostro paese e senza le quali non sarebbe mai stata possibile una democrazia compiuta.

“Siamo particolarmente soddisfatti – hanno dichiarato gli organizzatori – per la partecipazione che abbiamo avuto a questa iniziativa che aveva lo scopo di ricordare l'importanza del referendum del 2 giugno 1946 al quale contribuì in maniera decisiva la partecipazione delle donne. Ringraziamo l'amministrazione comunale e il sindaco Alessio Spinelli per essere intervenuti alla serata”.

In occasione dell'evento, inoltre, la sezione provinciale dell'ANMIL, associazione nazionale fra mutilati e invalidi sul lavoro, con il presidente Evaretto Niccolai, ha premiato l'amministrazione comunale di Fucecchio con la fascia tricolore simbolo dell'associazione stessa, e in particolare la vicesindaco Emma Donnini, per l'impegno con cui da ben dodici anni si dedica alla promozione della cultura della sicurezza e in particolare attraverso il coinvolgimento delle scuole di Fucecchio nei progetti che l'ANMIL annualmente propone per sensibilizzare gli studenti su questo importantissimo tema.